Chico Forti: biografia 

Chico Forti, all’anagrafe Enrico Forti, è nato a Trento l’8 febbraio del 1959. Del segno zodiacale dell’Acquario, è alto 180 cm. Enrico è un ex produttore televisivo ed ex velista italiano. Nel 2000, è stato condannato per omicidio negli Stati Uniti, ma si è sempre dichiarato innocente e vittima di un errore giudiziario.  

Chico ha vissuto a Verona dal 1978, dove si trasferisce subito dopo il diploma. Nel 1990 partecipa anche a Telemikedove si presenta portando il windsurf come argomento; qui riesce a vincere una grossa somma di denaro che gli permette di trasferirsi negli Stati Uniti nel 1992.  

Enrico è sposato con Heather Crane e i due mettono al mondo tre figli: Savannah Sky, Jenna Bleu e Francesco Luce 

Chico Forti: l’attività di velista 

Nel 1979 Chico inizia a praticare windsurf grazie all’ex campione del mondo di questa disciplina, Karl Heinz SticklÈ stato uno dei primi sportivi al mondo a praticare il looping – il salto mortale all’indietro con la tavola da windsurf – e esegue anche il primo base jumping dalla cima dell’albero della goletta Star Pilot.  

Insieme a Richard White, nel 1984 disegna e produce la prima rampa di salto per il windsurf, che gli permetterà di allenarsi e di gareggiare indoor e l’anno successivo è il primo italiano a competere nella coppa del mondo di windsurf da professionista. Nel 1987 riceve dal Club Albatross di Bergamo il premio Atleta dell’Anno 

Purtroppo, però, sempre nel 1987, un brutto incidente automobilistico gli impedisce di continuare la carriera agonistica di windsurf. Uscito forte da questa brutta esperienza, Chico inizia a produrre filmati di sport estremi e inizia a scrivere articoli per riviste specializzate nel settore degli sport di vela. Nel 1989 diventa addirittura caporedattore di Windsurf Italia ed è stato uno tra i primi a incentivare la pratica del windsurf nel nostro Paese.  

Nel 1990 crea la casa di produzione Hang Loose, un programma specializzato in sport estremi, che viene trasmesso prima su SuperChannel e poi su ESPN 

Chico Forti: i problemi con la giustizia americana 

Nel 1998, Chico Forti viene accusato dell’omicidio di Dale Pike, dal quale l’uomo stava acquistando il Pikes Hotel. Movente sarebbe stata una truffa di Forti ai danni di Anthony Pike, il padre di Dale. Nel 2000 viene condannato all’ergastolo senza possibilità di scarcerazione. Ancora oggi, Chico sta scontando la sua pena a Miami.  

Negli anni, sia personaggi dello spettacolo, sia avvocati che personalità politiche si sono presi a cuore la sua vicenda, presentando richiesta di revisione del suo caso. Sfortunatamente, al momento sono state tutte voci inascoltate. Il legale odierno di FortiJoe Tacopinaha richiesto un processo per Chico a cui la giustizia statunitense ha risposto dichiarando che un nuovo processo può avvenire solo presentando prove sconosciute e non conoscibili all’epoca del dibattimento, e in grado di modificare l’esito dello stesso. Tutte le prove che sono passate, o sarebbero potute passare, davanti ad una corte sono quindi inammissibili”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here