Tampone rapido Covid 19: ecco cosa c'è da sapere

ll tampone rapido COVID-19 è un test preliminare ad alta sensibilità e specificità da eseguire necessariamente nell’ambito di una visita specialistica con Medici specializzati in Pneumologia, Medicina Interna o Immunologia.

Ma che cos’è il tampone rapido COVID-19 nello specifico?

Il tampone Covid 19 rapido, o meglio test rapido, un è test immuno-cromatografico usato per il rilevamento rapido, qualitativo e differenziale di anticorpi IgG e IgM anti COVID-19 in sangue intero, siero o plasma umano.

Il test riconosce la presenza di anticorpi sviluppati dal sistema immunitario in caso di infezione da nuovo coronavirus. È un test preliminare e non rappresenta un sostituto del tampone naso-faringeo.

La presenza di anticorpi IgG ed IgM viene rilevata dalla comparsa di bande colorate sulla membrana ma attenzione, non è uno strumento autodiagnostico ma solo per uso professionale.

Cerchiamo di fare chiarezza: che cosa sono le immunoglobuline M e G?

Le immunoglobuline sono prodotte dal nostro sistema immunitario in risposta alla presenza di virus e batteri riconosciuti come estranei (e pericolosi) dal nostro organismo.
Quando i linfociti entrano in contatto con il virus aggressore si attivano per produrre le immunoglobuline: in una prima fase vengono prodotte le IgM – che forniscono una prima risposta e hanno una protezione a breve termine – e successivamente vengono prodotte le IgG, immunoglobuline responsabili della protezione a lungo termine contro l’antigene.

Come si esegue il tampone rapido COVID-19?

Il test anti Covid-19 viene eseguito nell’ambito di una visita specialistica: gli anticorpi IgG e IgM anti-Covid-19 possono essere rilevati entro 1-3 settimane dall’esposizione.

Il livello di anticorpi cresce rapidamente nelle prime due settimane dall’esposizione.

In combinazione con altri test, come il tampone faringeo, ed incrociato con dati clinici il rilevamento di anticorpi, diventa così un importante metodo per tracciare il decorso della malattia.

Quali sono i tempi per i risultati del test?
I risultati del tampone rapido anti Covid-19 sono disponibili entro 2-10 minuti.

Ma qual è il grado di attendibilità del test rapido Covid-19?

I risultati del test sono stati confrontati con i test diagnostici in RT-PCR, con la presenza di sintomatologia clinica e con esami di diagnostica strumentale (TAC) e per gli anticorpi IgM c’è una sensibilità maggiore del 87.9 % e una specificità al 100%; per anticorpi IgG una sensibilità di 97.2% durante il periodo di convalescenza e specificità al 100%.

Risultati test sierologico del tampone rapido Covid-19?

I risultati del test coronavirus che verranno interpretati dal Medico specializzato possono essere:

  • assenza di bande colorate: test negativo anticorpi assenti
  • 1 banda in area IgM: test positivo per IgM anti-Covid-19
  • 1 banda in area IgG: test positivo per IgG anti-Covid-19
  • presenza di entrambe le bande: test positivo per IgM anti-Covid-19 e IgG anti-Covid-19

Se il Test Rapido Covid-19 risultasse positivo?

Se il risultato del tampone rapido Covid-19 risulta positivo, bisogna contattare il proprio medico curante o i numeri verdi regionali (disponibili sul sito del Ministero della Salute qui).
Mentre se fosse negativo, questo indica l’assenza di anticorpi, ma bisogna comunque tener presente che :

  • non prelude la possibilità di esposizione o infezione da Covid-19;
  • può essere dovuto alla quantità di anticorpi inferiore ai limiti di rilevazione del test;
  • è dipendente dallo stadio della malattia in cui viene eseguito il test
  • Nel caso di insorgenza dei sintomi dovrò contattare il mio medico curante ed eventualmente ripetere il test.

Covid- 19: quali sono i sintomi

Il COVID-19 (Corona Virus Disease-19) è una malattia causata da un nuovo coronavirus SARS-CoV2. I Coronavirus generalmente diffondono tra essere umani, mammiferi e volatili e possono causare varie forme patologiche.

Al momento si conoscono sette specie di Coronavirus note per causare malattie nell’uomo. Quattro ceppi sono diffusi e causano sintomi simil-influenzali. Altri tre ceppi SARS-CoV, MERS-CoV e 2019 nCoV sono di origine animale e collegati a malattie gravi talvolta fatali.

I sintomi più comuni sono:

  • febbre
  • raffreddore
  • mal di gola
  • tosse
  • difficoltà respiratoria
  • stanchezza
  • alterazione di gusto e olfatto

Altri sintomi possono essere:

  • cefalea
  • dolori muscolari ed ossei
  • diarrea

Nei casi più gravi i sintomi del coronavirus sono:

  • polmonite
  • sindrome respiratoria acuta grave
  • insufficienza renale

Solitamente la malattia ha un decorso favorevole; in una certa percentuale di pazienti assume un decorso ingravescente causando un’insufficienza multiorgano.

Differenza tra tamponi e test per il coronavirus

I tamponi nasofaringei per la ricerca del Coronavirus forniscono la misura dei casi incidenti, ovvero quanti nuovi casi di infezione si hanno al giorno in un determinato periodo, mentre il test Covid-19 rapido anticorpale su sangue fornisce la misura dei casi prevalenti, ovvero la distribuzione del virus nella popolazione.

Qualsiasi campione reattivo al COVID-19 IgG/IgM Rapid Test deve essere confermato da altri metodi di prova e confortato da evidenze cliniche; pertanto non può essere usato come unico criterio diagnostico di SARS-COV-2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here