Alessandro Genovesi: biografia e carriera  

Alessandro Genovesi nasce a Milano il 10 gennaio 1973 ed è un regista, commediografo, sceneggiatore e attore italiano. La sua carriera inizia negli ambienti teatrali, dove i primi anni lavora a fianco di alcuni registi tra i più importanti in Italia, come Luca Ronconi, Elio De Capitani e Carlo CecchiOltre al teatro si è dedicato anche alla produzione di testi radiofonici, come Amnesia, radiodramma scritto a quattro mani con Matteo Caccia 

Nel 2007 realizza interamente la sua prima commedia per il teatro Happy Family, prodotta dal Teatro dell’Elfo di Milano. La rappresentazione ha così tanto successo che nel 2010, il regista Gabriele Salvatores ne trae una sceneggiatura cinematografica e poi un film omonimo. Non solo, Salvatores chiederà proprio a Genovesi di aiutarlo nella sceneggiatura e nella regia del film. Grazie ad Happy Family, Genovesi conquista inoltre una nomination ai Nastri d’argento e decide così di iniziare a lavorare per il cinema. In più occasioni, Alessandro Genovesi ha dichiarato che la pellicola era ispirata al dramma di Pirandello Sei personaggi in cerca d’autore 

Nel 2011 dirige La peggior settimana della mia vita, con protagonisti Cristiana Capotondi e Fabio De Luigi; a questo segue un sequel nel 2012, intitolato Il peggior Natale della mia vita 

Nel 2014 è alla regia di Soap Opera, un film inizialmente pensato e destinato ad essere una commedia teatrale, però mai messa in atto. L’anno successivo, nel 2015, Genovesi dirige Ma che bella sorpresa, con Claudio Bisio e Frank Matano. Seguono poi Puoi baciare lo sposo (2018), con Diego Abatantuono – ispirato alla commedia teatrale My Big Gay Italian Wedding – e 10 giorni senza mamma (2019), entrambi grandi successi al botteghino. Per quest’ultimo film, Genovesi ha tratto ispirazione dalla sua storia personale; essendo lui padre separato con una figlia, ha inserito nella pellicola azioni e abitudini ricorrenti nel suo ambiente domestico, chiedendo addirittura “consulenza” alla bambina. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here