Maurizio Blondet: biografia 

Maurizio Blondet è nato a Milano il 22 febbario 1994 ed è un giornalista e blogger italiano. Da sempre autore controverso, cattolico tradizionalista, è stato inviato per Oggi, il Giornale, Avvenire e ha contribuito anche scrivendo su La Padania 

Fino al 2015 è stato direttore della testata online Effedieffe.com, fondata da Fabio De Fina, dove ha scritto alcuni articoli contro i giudeo-sionisti, che accusa di pedofilia, massoneria e omicidi rituali. Ha dedicato diversi anni anche alimentando teorie del complotto sull’11 settembre, asserendo il coinvolgimento di lobby industriali-militari, petrolifere, politiche ed ebraiche. Teorie che ritroviamo in alcuni dei suoi saggi, quali: 11 settembre colpo di stato in USAChi comanda in AmericaOsama Bin MossadIsraele, USA, il terrorismo islamico. 

Blondet in più dei suoi scritti ha più volte ribadito la necessità di stringere accordi economici con la Russia di Vladimir Putin per evitare le crisi del liberismo globale e della crisi energetica.  

Maurizio Blondet: le accuse 

Negli anni, in riferimento alle sue pubblicazioni, Blondet è stato più volte accusato di antisemitismo, razzismo e omofobia, tanto che nel 1993 l’Anti-Defamation League lo ha inserito tra i giornalisti antisemiti, proprio perché è stato solito rimarcare l’ebraicità di alcuni presunti cospiratori e l’apporto dell’ebraismo internazionale. A tal proposito, in una delle sue teorie del complotto, aveva formulato la tesi di una possibile ascendenza ebraica di papa Wojtyła. 

Alle critiche mosse contro di lui, ha sempre risposto di non avere niente contro gli ebrei ma che è solo contrario alla politica adottata da Israele.  

Blondet non si è però nemmeno risparmiato invettive contro i Rom, che in riferimento a questi, sostiene:

siamo noi cittadini i sospetti razzisti, sospettabili per principio, non quei pidocchi umani che, abituati a succhiare il sangue del popolo rumeno, sono venuti a succhiare il nostro. 

Infine, ha additato lo stesso Emmanuel Macron, primo ministro francese, come un omosessuale pedofilo. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here