Caduta capelli: perché accade? La perdita di capelli è sempre un fatto che suscita spavento. Talvolta può essere un fenomeno di entità notevole: quando ci si pettina, a terra e in giro può capitare di trovarne molti. Accade soprattutto in estate e in autunno, quando il cambio di stagione costringe l’organismo a riadattarsi al nuovo clima. Ma può essere anche la conseguenza di un periodo di forte stress, di uno squilibrio vitaminico o ormonale, di un’alimentazione scorretta o dell’uso di prodotti troppo aggressivi.

I capelli, il cuoio capelluto, la pelle sono lo specchio della salute dell’organismo e se qualcosa non va, può essercene evidenza a livello esteriore. In una donna, poi, i capelli costituiscono anche un importante fattore estetico, perderli può avere un impatto psicologico non da poco. Ma, ferma restando la necessità di rivolgersi a un dermatologo o al proprio medico di base qualora la situazione non migliori, si può iniziare a provare qualche rimedio naturale.

Perdita capelli: curare la dieta

Caduta capelli, come trattarla? Innanzitutto l’alimentazione. Siamo quello che mangiamo, quindi seguire una dieta corretta ed equilibrata è fondamentale. La caduta dei capelli è legata anche a regimi troppo drastici. Se si vuol perdere peso, occorre rivolgersi a un dietologo e seguire, oltre a un regime dietetico, anche un’attività sportiva regolare. Per la salute dei capelli sono indispensabili le vitamine del gruppo B. Via libera, quindi, al consumo di tuorlo d’uovo, legumi, cereali integrali, lievito di birra, vegetali a foglie verdi come gli spinaci e i broccoli, latticini, pesce, frutta secca. Anche l’assunzione di vitamina A, contenuta in fegato, latte intero, burro e formaggi comporta dei benefici per il capello e la pelle. Infine la vitamina H, nota come biotina e anche indicata come vitamina della bellezza, contenuta in fegato di pollo, fegato di maiale o manzo, uovo, avocado, lievito di birra, salmone, semi di girasole. Dietro consiglio medico, è possibile anche assumere degli integratori vitaminici per riequilibrare, dall’interno, l’apporto vitaminico.

Caduta capelli rimedi naturali

Si possono, inoltre, provare degli impacchi con sostanze naturali per migliorare la bellezza dei capelli e provare ad arginarne la caduta. Ottimi gli impacchi a base di olio di lino e di mandorle, ma anche l’olio di cocco e l’olio d’oliva, distribuiti con un massaggio sul cuoio capelluto e lasciati agire un quarto d’ora, possono dare ottimi risultati, per le molteplici proprietà contenute in tali preparati. Quindi, sciacquare e procedere con il normale shampoo, meglio se a base naturale. Anche la salvia e lo zenzero, triturati e sminuzzati, lasciati agire sui capelli a mo’ di maschera, possono renderli più forti e più sani. La polpa dell’avocado può essere una maschera efficace per prevenire la caduta e nutrire il cuoio capelluto, lasciata agire per una mezz’ora prima dello shampoo. Ancora, le gocce di propoli emulsionate con il normale shampoo possono avere un’efficace azione antiforfora e, dunque, limitarne la caduta, nel caso questa sia determinata proprio dalla forfora. Infine, un impacco a base di aloe può avere come effetto quello di migliorare la vitalità e la bellezza del capello.

Diradamento capelli: perché non trascurare il problema

Il problema della caduta e del possibile diradamento dei capelli non va trascurato. La salute dei capelli va di pari passo con la bellezza, soprattutto per le donne. E, allora, correre ai ripari, con semplici rimedi naturali e un’alimentazione più equilibrata, è un obbligo verso se stesse. Soprattutto, occorre limitare lo stress. Se il carico di problemi diventa insostenibile, ritagliarsi una mezz’ora al giorno di relax è indispensabile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here