Un “banchiere del popolo”: sembra un ossimoro, ma non lo è. A inventare l’espressione, stando a quanto racconta Il Giornale, Ennio Doris, 80 anni da poco compiuti, uno che non ha mai dimenticato le origini umili ma che è annoverato tra i migliori amici di Silvio Berlusconi. Uno che è rimasto celebre nell’immaginario collettivo degli italiani per una famosa pubblicità in cui tracciava un cerchio nella sabbia, “la banca attorno a te”, diceva.

Ennio Doris banca Mediolanum

Ennio Doris, presidente Mediolanum, è uno degli uomini più ricchi d’Italia, secondo Forbes, un visionario che ha inventato un nuovo modo di fare banca e consulenza. Aveva capito che gli sportelli non sono il futuro e, in pieno lockdown, quando lo smart working è diventato una nuova realtà per molti, lui, con il suo Gruppo, era già avanti.

“Eravamo preparati all’emergenza perché siamo una banca senza sportelli“, dice, in un’intervista all’Huffington Post per i suoi 80 anni, compiuti il 3 luglio. “I nostri principali investimenti sono stati in laptop“. “Siamo tutti collegati, meglio di prima, perché le distanze sono annullate”, dice. Il trionfo della tecnologia. E della lungimiranza. Al ritorno alla normalità, in molti, probabilmente, continueranno a lavorare da remoto. Meno spreco di tempo in auto, meno stress, più produttività, magari.

Il lavoro, spiega, è aumentato con il lockdown. I clienti andavano rassicurati. Cosa che al presidente Mediolanum è sempre riuscita piuttosto bene. Forse per il sorriso carismatico, forse per le sue innate doti di banchiere e venditore. In un mondo di squali, quale quello della finanza, è tutto.

Eppure, da piccolo sembrava destinato ad altro. Aiutava il padre a mungere le mucche, poi una nefrite lo indirizzò verso lo studio. L’inizio della carriera lavorativa come venditore porta a porta. Poi venne il successo in Dival e nel settore del risparmio, fino all’incontro con Berlusconi, a Portofino, e la nascita, nel 1982, di Programma Italia, che nel 1994 muta la propria denominazione sociale in Mediolanum spa. Nel giugno 1996 la società viene quotata in Borsa, nel maggio 1997 nasce la nuova Banca Mediolanum con, a capo, proprio Ennio Doris. Nel 2002 arriva il prestigioso riconoscimento di Cavaliere del Lavoro. Una carriera orientata al successo. Ha una moglie e due figli.

Ennio Doris Mediolanum: “Il problema dell’Italia è il fisco”

Sarebbe il fisco, secondo Ennio Doris, il problema più grosso del Paese. Perché, a suo avviso, molti politici non si rendono conto di quanto il fisco sia una leva straordinaria per favorire gli investimenti. Inoltre, rileva, l’unico modo per non far restare indietro nessuno, come da slogan governativo, è quello di creare lavoro. E questo è compito delle imprese.

x
Previous articleThe Resident 4: Anticipazioni – Data Ufficiale – Curiosità
Next articleMaschera viso yogurt fatta in casa: ecco come prepararla