Il nome di Boss Doms non è nuovo a chi ha guardato il reality Pechino Express e l’ultima edizione di Sanremo. Il nome di Boss Doms è entrato di prepotenza nei trend topic social in merito al bacio che si è dato con Achillle Lauro sul palco dell’Ariston. I due, amici di vecchia data, al finale dell’esibizione del brano di Lauro si sono dati quel bacio come messaggio di rottura degli schemi; atteggiamento che ha fatto urlare i perbenisti, i quali si sono scagliati contro la moglie di Boss Doms, Valentina Pegorer, che ha difeso a spada tratta il marito con l’aiuto dell’amico Achille lauro.

Boss Doms: carriera e presente

Boss Doms è principalmente un produttore discografico. Ha imparato da piccolo a suonare la chitarra elettrica (lo abbiamo visto che ha accompagnato Achille Lauro in veste di chitarrista). Crescendo ha sviluppato interesse per la musica elettronica sperimentandone le contaminazioni con la musica hip hop. Il suo primo album è Marco Bello Fried Kitchen, un disco che mischia Electro House, Trap e Drum and Bass Dubstep fino al Glitch Hop. In seguito inizia a fare molte collaborazioni, per le quali si segnalano quelle con Gemitaiz e l’amico di sempre Achille Lauro; non a caso, il riff del pezzo Rolls Royce è di Doms.

Già a marzo Boss Doms aveva accennato a un progetto solista. Non si è sbottonato molto, ma ha detto che il progetto avrebbe avuto respiro internazionale. Alle domande su una possibile separazione con Achille Lauro, il produttore ha smentito categoricamente. Tale progetto ha visto oggi la luce: I Want More, un brano electro dark dai toni molto malinconici. Non a caso, la canzone è cantata in inglese e fatta proprio per essere esportata al mercato internazionale. Le reazioni dall’estero ancora si devono attendere, ma tutto fa presagire che Boss Doms conoscerà un successo ancora più largo di quello che ha in Italia.

x
Previous articleQuanto costa rifarsi il seno? Cifre non accessibili a tutti
Next articleTilda Swinton: biografia e carriera