Le ricette con le uova sono tante e varie, c’è letteralmente da sbizzarrirsi in cucina. E poi sono salutari: ricche di proteine nobili che possono essere inserite senza problemi nella dieta ma anche di vitamine fondamentali per il benessere. Quante se ne possono consumare a settimana? Risposta non univoca, perché dipende anche dal tipo di alimentazione e dalla quantità di proteine che vengono assunte giornalmente. In genere, comunque, si dice che mangiarne tre a settimana va benissimo, purché si privilegino metodi di cottura salutari. L’uovo, inoltre, è indicato anche per l’alimentazione dei bambini per il suo alto valore nutriente. E, allora vediamo come cucinare le uova e come prepararle in modo che possano andare bene per tutti i palati.

Uova sode in insalata

Come si fanno le uova sode è presto detto. Le uova vanno fatte bollite a partire da acqua fredda calcolando dieci minuti a partire dal loro bollore. Quindi, fatte raffreddare in una bacinella con del ghiaccio, si sbucciano e si tagliano a metà condendole con della maionese o con un pizzico di sale e delle alici. Si può anche prelevare il tuorlo e preparare una crema con del tonno, la maionese e un pizzico di olio, poi, nuovamente, riempire le uova e metterci su due olive o due capperi. Ancora, le uova sode possono essere tagliate e fatte a pezzi e unite a delle patate bollite, dei pomodorini, delle olive nere, del tonno e della rucola. Un’insalata da portare in ufficio come pausa pranzo nutriente.

Uova strapazzate

Abbiamo visto come fare le uova sode, ora passiamo a un altro grande classico, le uova strapazzate. In una ciotola rompere le uova, unire il sale, il pepe, il latte, quindi versare il composto in un pentolino con del burro e mescolare, a fuoco basso. Le uova dovranno essere morbide. Da servire con del pane tostato e, se lo si desidera, con del bacon croccante abbrustolito in padella. Per una colazione stile anglosassone o per un pranzo alternativo.

Frittate

Ce ne sono di tutti i tipi: con  le cipolle, con le zucchine, con i piselli, con gli spinaci. noi vi consigliamo una versione semplice, salutare, da gustare anche al mare o durante il picnic. rompere le uova in una ciotola, unirvi della ricotta, del sale, del pepe, del parmigiano grattugiato, poi qualche fogliolina di menta e il gico è fatto. In una padella antiaderente unta di olio, versate il composto e fate addensare, girando poi dall’altra parte. In un quarto d’ora avrete un ottimo pranzo o un aperitivo da far gustare pure ai vostri bambini.

x
Previous articleOutfit estivi di oggi 18 luglio: ecco i più belli indossati dalle star
Next articleHamburger ricetta con i ceci: gusto e leggerezza a tavola