Ottima per farcire crostate, da mangiare come accompagnamento per dei biscotti secchi o con dello yogurt dal sapore neutro, originale e raffinata in abbinamento a dei formaggi freschi: è la marmellata di fichi da fare in casa.

Dolce, genuina, gustosa e dal sapore deciso, è la base per una colazione salutare o per una robusta merenda, magari spalmata sul pane, da dare pure ai bambini, senza eccessi. I fichi sono un frutto dolcissimo e se ne raccomanda un uso moderato. Così anche la marmellata, pur se fatta in casa, deve essere sempre assunta in quantità tale da non risultare stucchevole.

Di sicuro, una fetta di pane ai cereali con della marmellata di fichi fatta in casa sarà più salutare di una merendina acquistata al supermercato, frutto di una produzione industriale che prevede l’uso di conservanti ed eccipienti. In ogni caso, proprio per andare incontro alle esigenze di tutti, vi proponiamo oggi la ricetta di una marmellata di fichi con poco zucchero. Vediamo ora come si fa la marmellata di fichi in casa.

Marmellata fichi ricetta: ingredienti

  • fichi 600 grammi (senza buccia);
  • zucchero 240 grammi;
  • un limone.

Ricetta marmellata fichi casalinga: procedimento

Tagliate a strisce la buccia del limone, spremetene il succo e filtratelo. Sbucciate i fichi e fateli a pezzi. Unite tutto in una ciotola: la frutta, la buccia del limone, il succo e lo zucchero e lasciate  marinare per due ore o anche più, se desiderate un sapore più deciso, fino a un massimo di 12 ore. Il tutto coperto con pellicola.

A questo punto trasferite tutto in un pentolino dopo aver tolto le bucce di limone, accendete il fuoco e lasciate andare, a cottura lenta, per circa un’ora, monitorando sempre. Non allontanatevi e girate costantemente, perché c’è il rischio che il preparato si attacchi sul fondo. Il risultato sarò un composto morbido e cremoso, con i pezzi di frutta. Se, invece, volete una consistenza omogenea per la vostra marmellata, potete usare un passaverdure. Se è troppo liquido lasciate addensare ancora per un quarto d’ora sul fuoco.

La vostra marmellata di fichi è pronta: invasate quando è tiepida, girate a testa in giù, rigirate dopo 4 ore e lasciate raffreddare completamente. Questo procedimento, con vaso e tappo giusti, questi ultimi del tipo twist off, favorisce il sottovuoto. Non dovete sentire, in altre parole, il clack del tappo.

Marmellata di fichi ricetta con varianti

E’ possibile, prima di togliere il pentolino da fuoco, aggiungere dell’aroma di vaniglia o delle noci o, ancora delle mandorle a lamelle. Le ricette con marmellata di fichi sono tante e varie. Quello che non cambia è il gusto, intenso e irrinunciabile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here