Sono delle deliziose frittelle, da servire impilate l’una sull’altra con tanto di sciroppo d’acero oppure, un’alternativa tutta italiana, con la Nutella. Vi proponiamo oggi: la ricetta originale dei pancake, una preparazione facile e veloce, oltre che deliziosa, per una colazione diversa dal solito oppure per addolcire un momento qualsiasi della giornata. Si tratta di dischetti realizzati con uova, latte, farina e zucchero e poi cotti in padella. Sono previste alcune varianti. Qualcuno tende, ad esempio, ad aromatizzare l’impasto con un pizzico di cannella. Il piacere del palato, in fondo, è anche una questione di gusto personale. La ricetta dei pancake viene dall’America ma tali deliziosi dischetti sono entrati anche, ormai, nelle abitudini europee, come accaduto, ad esempio, con la cheesecake, dolce originario di New York. La cucina si evolve e con essa i gusti e le abitudini di consumo. Vediamo ora come si fanno i pancake: la preparazione è facile e veloce.

Pancake ricetta originale americana: ingredienti

  • 200 grammi di farina
  • 250 grammi di latte
  • 2 uova
  • 30 grammi di zucchero
  • 30 grammi di olio di semi oppure burro fuso
  • una bustina di lievito
  • un cucchiaino di aceto
  • un pizzico di sale
  • noce di burro

Per accompagnare:

  • sciroppo d’acero
  • frutta fresca (mirtilli o altro)

Procedimento

Per realizzare la ricetta originale dei pancake bisogna prima di tutto dividere i tuorli dagli albumi, quindi montare questi ultimi a neve ferma. Poi mescolare in una ciotola i tuorli, l’olio, il latte e l’aceto a mano con una frusta. A parte setacciare farina e lievito e mescolare insieme a zucchero e sale.

Quindi proseguire unendo gli ingredienti secchi a quelli liquidi (i tuorli) e girare con una frusta. Poi incorporare gli albumi con movimenti lenti dal basso verso l’alto. Questa è la fase più delicata: si tratta di fare attenzione a non smontare l’impasto che dovrà presentarsi morbido, fluido, corposo e non eccessivamente liquido. Qualcuno, come detto, aromatizza con un pizzico di cannella.

Si passa alla cottura, che avviene in una padella antiaderente unta di burro. Ci dovrà essere solo un leggero velo di grasso. Si mette un mestolo di impasto nella padella calda, quindi si cuoce a fuoco lento e senza schiacciare. Quando in superficie compaiono le bollicine occorre sollevare il pancake con una paletta e girarlo dall’altra parte per pochi minuti, affinché la cottura e la colorazione siano uniformi. Il primo dischetto è pronto, occorre adagiarlo su un vassoio o un piatto, tenendolo, in  questa fase, ben distanziato dagli altri affinché non si schiacci. Proseguire fino a terminare l’impasto. Abbiamo visto, quindi, come fare i pancake: la preparazione non è particolarmente complessa.

I pancake possono dunque essere serviti, impilati, come da tradizione, e bagnati con succo d’acero, accompagnati, magari da frutta fresca, in genere mirtilli, ma nulla vieta di ricorrere anche ad altro tipo di frutta. Dovranno essere, come prevede la ricetta originale, alti e soffici. La colazione all’americana è pronta. Per una versione “all’italiana” si possono preparare i pancake con Nutella: e anche i bambini si alzeranno dal letto con facilità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here