Dieta Scarsdale: fuonziona davvero? Ecco tutta la verità

L’estate è alle porte e sul web spopola la Dieta Scarsdale per perdere peso e tornare in forma, ecco tutta la verità sulla sua attendibilità.

Rimettersi in linea richiede certamente dei sacrifici e delle rinunce alimentari, esercizio fisico, determinazione e buona volontà. Certamente non sono pochi questi elementi ma potrebbero sembrarti inutili se ti imbatti nel leggere la dieta Scarsdale. Nella versione italiana si definisce “a basso contenuto di carboidrati” prediligendo le proteine.

È pubblicizzata come una dieta miracolosa che consente di perdere fino a 0,5 Kg al giorno. La raccomandazione è quella di seguirla solo per 2 settimane. È stata ideata da Herman Tarnower un medico originario degli Stati Uniti. Dopo aver seguito per 15 giorni questo regime alimentare occorre per altre due settimane seguire una dieta Scarsdale mantenimento.

A causa di qualche dettaglio molto rilevante, è sconsigliato fare attività fisica perché permette di assumere solo 1000 kcal al giorno. Pane, pasta, pizza, dolci ……..piccolissime quantità mentre tanta frutta. Niente grassi per i condimenti ma solo spezie, aceto, limone.

Dieta Scarsdale menù

Scarsdale dieta presuppone delle regole che devono essere seguite in modo ferreo. Ci sono 3 pasti: colazione, pranzo e cena. Zucchero e miele sono banditi ma solo fruttosio o dolcificanti acalorici. Il consumo di acqua deve essere di almeno due litri. Puoi continuare a bere the o caffè nella tua pausa lavoro ma sempre senza zucchero.

Ecco per te alcune indicazioni per la dieta Scardale completa per poter iniziare questo percorso. Devi prediligere carne magra come pollo, tacchino o manzo da associare sempre alla verdura. Il pesce deve essere magro e rigorosamente cotto senza l’aggiunta di grassi. Il pane, consumato nella quantità di una fetta, solo integrale.

Tonno e salmone sono da preferire. Una volta alla settimana è consentito l’uso delle uova e del formaggio magro. Due volte la settimana il pranzo deve essere sostituito da una ricca macedonia ovviamente senza zucchero.

Insomma, verdure e frutta in gran quantità evitando ogni tipo di peccato di gola. Per la dieta Scardale mantenimento invece si include la colazione, con frutta, yoghurt, qualche fetta biscottata con la marmellata, e si integra una presenza maggiore di carne magra e pesce.

Dieta Scarsdale funziona

Quello che ti starai chiedendo è se la dieta Scardale funziona davvero. Si può dire che nulla di nuovo è stato introdotto poiché si sa che la limitazione dei carboidrati favorisce il dimagrimento.

Il problema è che senza un adeguato controllo medico può causare danni importanti, specie per chi soffre di patologie pregresse. L’effetto lampo che assicura purtroppo potrebbe far ritornare a prendere peso con la stessa velocità. In merito ci sono ovviamente opinioni contrastanti proprio perché la difficoltà è quella di adeguarsi poi ad un regime alimentare completamente diverso.

Non si tratta di un processo graduale e quindi di un cambiamento di abitudini alimentari ma di un brusco sconvolgimento del metabolismo. Per chi davvero è abituato a mangiare a sazietà questa dieta rappresenta la fame. Dunque, anche a livello psicologico, demotiva dal proseguire in modo appropriato. È bene sempre ascoltare il parere del medico per avere delle indicazioni personalizzate per iniziare una dieta che si riveli essere efficace nel tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here