Un ragazzo di 18 anni colpito dal Coronavirus si è salvato grazie al reparto costruito tramite una raccolta fondi istituita dai Ferragnez.

18enne salvo grazie ai Ferragnez

Un ragazzo di 18 anni con gravissime complicazioni polmonari causate dall’attacco del Coronavirus, si è salvato grazie alla terapia intensiva all’ospedale San Raffaele di Milano, all’interno del reparto costruito grazie al crowfunding avviato dal cantante Fedez e dalla moglie, l’influencer Chiara Ferragni.

La notizia ha commosso Fedez, che ha raccontato su Instagram la storia del giovane ragazzo ricoverato nel centro ospedaliero milanese.

La storia

Il cantante Fedez ha mostrato molta commozione nel raccontare la storia di un ragazzo di soli 18 anni gravemente colpito dal Covid-19, la cui vita è stata in pericolo a causa di una grave infezione polmonare. Il ragazzo, che ora è vivo e sta bene, è stato attaccato per due lunghi mesi a un respiratore dopo aver contratto il Coronavirus. Il giovane è stato inoltre sottoposto a un delicato e importante intervento chirurgico, finalizzato a sostituire i suoi polmoni completamente bruciati.

Il ragazzo è stato dunque sottoposto a un trapianto di polmoni mai effettuato prima in Europa. Il 2 marzo 2020, il giovane manifestò febbre alta e peggiorò rapidamente, tanto che, per l’aggravarsi della condizione polmonare, fu necessario il suo ricovero in terapia intensiva, nel nuovo reparto del San Raffaele realizzato grazie alla raccolta fondi istituita dai Ferragnez. Data la gravità della situazione, il ragazzo venne messo in lista d’attesa per un trapianto di polmoni, operazione avvenuta 15 giorni fa.

L’augurio di Fedez

Fedez ha spiegato l’accaduto nelle stories di Instagram dichiarandosi commosso ed esterrefatto dalla notizia, da ciò che è successo e che sembrava impossibile. Fiero del suo contributo, ha dichiarato di non conoscere il giovane ma che un giorno spera di poterlo incontrare e abbracciare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here